Moro

SEGNALA UN
ILLECITO LAVORATIVO.

Esempi di comportamenti ritorsivi:

  • il licenziamento, la sospensione o misure equivalenti; 

  •  la retrocessione di grado o la mancata promozione; 

  • il mutamento di funzioni, il cambiamento del luogo di lavoro, la riduzione dello stipendio, la modifica dell’orario di lavoro; 

  • la sospensione della formazione o qualsiasi restrizione dell’accesso alla stessa; 

  • le note di merito negative o le referenze negative; 

  • l’adozione di misure disciplinari o di altra sanzione, anche pecuniaria; 

  • la coercizione, l’intimidazione, le molestie o l’ostracismo; 

  • la discriminazione o comunque il trattamento sfavorevole;

  • la mancata conversione di un contratto di lavoro a termine in un contratto di lavoro a tempo indeterminato, laddove il lavoratore avesse una legittima aspettativa a detta conversione; 

  • il mancato rinnovo o la risoluzione anticipata di un contratto di lavoro a termine;

  • i danni, anche alla reputazione della persona, in particolare sui social media, o i pregiudizi economici o finanziari, comprese la perdita di opportunità economiche e la perdita di redditi;

  • l’inserimento in elenchi impropri sulla base di un accordo settoriale o industriale formale o informale, che può comportare l’impossibilità per la persona di trovare un’occupazione nel settore o nell’industria in futuro; 

  • la conclusione anticipata o l’annullamento del contratto di fornitura di beni o servizi; 

  • l’annullamento di una licenza o di un permesso; 

  • la richiesta di sottoposizione ad accertamenti psichiatrici o medici.